Intervista al driver: Tino Natoli

08/09/2015

– Ciao Tino: prima classica domanda, chi è Tino Natoli?

Diamogli del ragazzino! Sono del 1978, sposato da 15 anni e padre di una bambina di 10 anni. Sono di Gioiosa Marea paese di rallisti, ma io nutro la passione per tutte le gare che si corrono in strada e quindi sono pure malato per le salite e slalom.

–  Cosa fai nella vita e quali sono i tuoi hobby preferiti?

Nella vita faccio niente e tutto! Per adesso sono disoccupato (brutta roba n.d.r.) i miei hobby oltre ai simulatori sono la pesca, ho praticato modellismo,mangiari , biviri e  “futtiri” (ride spassosamente n.d.r.).

– Prima gara reale a cui hai assistito ? Prima gara virtuale a cui hai partecipato?

La prima gara reale a cui ho assistito ero nella pancia di mia madre (ride ancora n.d.r.). No dai, la prima che ricordo fu la Catania Etna ma ero piccolissimo, ricordo poi la Giarre-Milo la Cefalù-Gibilmanna quando era europeo la Linguaglossa , ero presente quando ci fu l’incidente di Orazio consoli, e tante altre salite ormai morte, ho avuto la fortuna di vedere il campionato italiano rally dell’86 a Messina con Cerrato S4 e Zanussi T16 da paura!!! Per il virtuale la mia prima gara la Mont Ventoux i nel 2009 con il CemFactor…e poi è diventata una droga correre online.11402535_10204701493877001_5051718239493423006_o

– La gara virtuale più bella a cui ai partecipato?

La gara più bella sicuramente la Targa Florio storica del 2011 con il CemFactor, un intero giro con un Alfa TZ 1600, meravigliosa, ricordo giravo in 40 minuti circa! Fu allora che formammo il team Vacci Lisciu, poi sai tutte le gare sono belle quando sono pulite! E ti diverti. Non so quanto ne ho fatte però ricordo pure il primo virtual ronde Gioiosa Marea con rallyworld italia (gara vinta n.d.r.) ricordo le gare con gli spagnoli dove anche li arrivarono delle vittorie assolute. quelle del cem e poi quelle con il team Rfactordrivers dove corro ancora oggi e mi trovo benissimo, e poi RSRgame dove ho vinto il grA 8 2015. Comunque, tante e troppe gare per ricordarmele tutte.

– Qual’è l’auto dei tuoi sogni e perché?

Non ho una macchina dei sogni, però se dovessi scegliere di salire su una macchina da corsa sceglierei un Osella, la PA20 per intenderci quella che usava Cassibba (Giovanni  n.d.r.) qualche anno fa! Perché quella era musica, sinfonia da spettacolo! Con quella un giretto magari accanto a un pilota vero cosi mi fa divertire di piu tanto io sono piccoletto mi infilo da per tutto (ride ancora  n.d.r.).cropped-1014990_725231797565809_6585682083181895553_o.jpg

– Come ti trovi nel tuo team?

Il team “Vacci Liscu” è il mio team da sempre, l’abbiamo fondato con Gervasi che è il presidente e subito dopo è arrivato Morrone. eravamo in tre nel 2011 e poi a un certo punto avevamo perso pure il conto di quanto eravamo. Adesso siamo un bel gruppo, ci aiutiamo tra di noi e ci divertiamo. stiamo correndo in italia con Rfactordrivers, RSRgame e Cem, poi siamo nel campionato francese salite FFSCA, e ora anche in spagna per un nuova avventura in un campionato rally (Un team europeo  n.d.r.).

– Cosa ne pensi della stagione trascorsa? Qualche amarezza?

Stagione non proprio brillantissima, ma con qualche risultato discreto, ho vinto il Gruppo CN3000 nel CemFactor e il campionato Gruppo A8 RSRrally con discreti piazzamenti nel campionato RfactorDrivers, terzo tra le le Oselle 3000cc e secondo di Gruppo N con la mia Saxo. Amarezze? No dai, certo un paio di scocche da buttare quello si (abbastanza n.d.r.)11418904_10204648154743556_3043859605953871840_o

–  Vuoi ringraziare qualcuno in particolare?

Non finiro mai di ringraziare il mio presidente, è lui che mi fa tutto; skin, iscrizion,i traduttore nei campionati fuori italia (autoironico  n.d.r.). E poi un grazie a tutti i modder che lavorano un sacco, a chi gestisce i campionati e grazie a loro che noi corriamo e ci divertiamo, ringrazio chi è sempre disponibile e ti aiuta sempre a chiarirti le idee, ringrazio quelli come te che fanno le interviste perdendo pure un sacco di tempo solo per passione (grazie mille n.d.r.)! Insomma ringrazio tutti veramente e sono tantissimi per fare tutti i nomi!

– Un saluto ai nostri lettori.

Ciao lettori  vi aspetto tutti in pista! A no facciamo in strada! O meglio in salita perché in pista mi cala il sonno (crepa dal ridere n.d.r.). Ciao a tutti da tino pa30 !

 Un saluto particolare a tutto il team RfactorDrivers

La redazione – Francesco Scaffidi

Precedente Intervista al Driver: Salvatore Miccichè Successivo Ritorno in redazione - Stagione 2016-2017